DUATHLON SPRINT BUSTO ARSIZIO

Dopo una lunga serie di triathlon ritorno a gareggiare in un duathlon. E’ la volta di quello di  Busto Arsizio al quale non avevo mai preso parte.  Prima di noi tutte le gare dei giovani.

Partenza dentro la pista di  atletica. Si parte a tutta. A fare l’andatura subito Crivellaro con un passo al di sotto dei 3’/km. La selezione è immediata. A pochi secondi si staziona Di Cosmo e ad un’altra manciata di secondi io e Intagliata. Il ritmo è forsennato. Io e Intagliata passiamo al secondo chilometro in 6’05”. Al terzo chilometro Intagliata incomincia a cedere, lo passo e lo stacco. Pian pianino mi riavvicino a Di Cosmo e riesco ad agganciarlo al quarto chilometro. Rientriamo in pista assieme con una ventina di secondi di distacco dal battistrada Crivellaro. Cerco di fare una T1 il più veloce possibile in modo da non fare prendere la mia ruota a Di Cosmo. Esco con 3/4” di vantaggio su di lui e apro subito il gas. Riesco a seminarlo via subito dopodichè metto nel mirino Crivellaro. La frazione bike era composta da 4 giri da poco più di 4km attorno la zona industriale. Riprendo il battistrada dopo circa 2km. Mi metto un attimo a ruota per rifiatare e poi subito a tirare per ampliare il distacco sugli avversari. Ci diamo i cambi regolarmente. Nel frattempo studio il percorso e il punto esatto dove effettuare l’attacco. Scendere con lui significava quasi sicuramente arrivare secondo. Restiamo assieme per esattamente un giro poi, al settimo km,  sfodero una fiondata a oltre 50kmh controvento. Perde l’attimo fuggente e metto aria fra me e lui. Tenta l’impossibile per riprendermi la ruota ma dopo poco desiste. Da li alla T2 una cronometro a tutta di 10km. Scendo con un vantaggio di 1’20”… più che sufficienti per correre abbastanza rilassato, senza uccidermi, nei restanti 2,5km. Arrivo solitario con 1’03” di vantaggio su Crivellaro e 2’20” su Intagliata. Un doveroso complimento a Crivellaro per l’onestà sportiva di non tirarsi indietro nei cambi quando eravamo assieme in bici e restarmi passivi a ruota come fanno quasi tutti.